Psicologo e Psicoterapeuta

psicoLo Psicologo è una persona laureata in Psicologia (laurea quinquennale) che ha svolto almeno un anno di tirocinio post-lauream ed ha in seguito sostenuto un esame di abilitazione per iscriversi all'Albo degli Psicologi (regionale e nazionale). Lo psicologo è professionalmente abilitato a: "[...] l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità", come pure "le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito." (dall'articolo 1 della legge di ordinamento della professione psicologo - legge n. 56/89). L'etimologia della parola deriva da psicologia, ovvero "discorso dell'anima", "scienza dell'anima" per cui possiamo dire che:
lo psicologo è colui che parla, si rivolge a, osserva l'animo umano.

Lo Psicoterapeuta è una persona laureata in Psicologia o in Medicina regolarmente iscritta all'Albo degli Psicologi o dei  Medici. Ha conseguito una specializzazione postuniversitaria di almeno 4 anni in Psicoterapia, presso una scuola di specializzazione pubblica (universitaria) o privata riconosciuta dal Ministero dell'Università.  E' autorizzato all'esercizio della psicoterapia dal proprio Ordine professionale di appartenenza e quindi iscritto nell'elenco degli Psicoterapeuti.
Nel caso sia psicologo può esercitare tutte le attività dello psicologo e in più la psicoterapia, nel caso sia medico può esercitare le attività del medico (fra cui la prescrizione di farmaci) e quelle dello psicoterapeuta. Lo psicologo psicoterapeuta non può prescrivere farmaci, ma utilizza strumenti psicologici quali la parola, l'ascolto, il linguaggio corporeo, il pensiero e la relazione. L'etimologia della parola deriva da psicoterapia, letteralmente "cura dell'anima", per cui possiamo dire che:
lo
psicoterapeuta è colui che cura l'animo umano.

In ambito clinico i lavori dello psicologo e dello psicoterapeuta si differenziano quindi per intensità, profondità ed obiettivi:
- nella consulenza e nel sostegno lo psicologo rimane nel "qui ed ora" alla ricerca di strategie maggiormente  funzionali che aiutino il paziente ad affrontare un periodo di crisi momentaneo o una particolare fase esistenziale
- nella psicoterapia lo psicoterapeuta esplora e ri-significa con il paziente passato e presente sostenendo la ricerca di una personalità ed un'esistenza più autentiche e piene, creando le premesse per il mantenimento di una condizione di benessere contrapposta a sofferenza psichica o psicopatologia.